Videoblocks, una librery per infinite risorse

videoblocks
videoblocks

Videoblocks: una libreria audio video dalle mille risorse

Perché Videoblocks? In più occasioni e in diversi articoli ho fatto riferimento ad alcuni attrezzi indispensabili per un’impresa. In particolare faccio riferimento soprattutto al mondo digital che, senza disprezzare le altre sfere d’azione, rappresenta una “fondamentale” dei nostri tempi.

Dalle App utili alla gestione ed al monitoraggio, ai social, fino all’audiovideo. Proprio così. Parliamo quindi di una componente fondamentale, basti pensare che più dell’80% dei contenuti visitati sul web, e soprattutto sui social, appartengono alla categoria dell’audiovideo.

Il videomaker: da surplus a necessità

Da qui alla necessità imprenditoriale di acquisire strumenti o competenze diverse dalla solita cassetta degli attrezzi. Ecco quindi che, in tutti i settori imprenditoriali, diventa fondamentale la presenza di uno staff di comunicazione che abbia al suo interno una figura: quella del videomaker.

È certamente una soluzione adatta a quelle imprese che possono permettersi un lusso simile. Da qui ai contratti di collaborazione che, considerati i costi di un prodotto audiovideo, in relazione all’assunzione di un professionista, diventano una possibilità concreta per tutte le realtà imprenditoriali.

Gli strumenti di un videomaker. Certamente una buona attrezzatura fa la differenza, ma non vorrò qui soffermarmi sui vari corpi macchina, ottiche e dischi volanti extraterrestri. Più che altro voglio condividere con voi le infinite possibilità offerte dai vari stock che trovate online.

Videoblocks, Pixabay, Envato, Adobe Stock: i vantaggi.

Come detto prima, soprattutto sui social, foto e video vanno per la maggiore. Se per le foto basterebbe utilizzare, laddove sorgesse l’esigenza, delle immagini free (penso a pixabay), per l’audiovideo esistono altre piattaforme.

Premetto che si tratta di stock che prevedono diversi piani tariffari, vari abbonamenti in relazione alle diverse esigenze. Non spaventatevi perché ce ne sono alcuni che, in considerazione dell’infinito numero di prodotti disponibili, propongono un’offerta davvero interessante.

Se da un lato immagino che molti di voi abbiamo sentito parlare di Envato, mostro sacro in termini di qualità, ma con costi relativamente altini, una soluzione diversa sarebbe quella di Videoblocks. Questa piattaforma risulta utile ed è una vera e propria risorsa.

Andiamo per ordine. Dalla home è molto semplice intuire i servizi della piattaforma. Basti guardare in alto a sinistra dove appaiono tre categorie: video, audio e image.

Videoblocks – Video Librery

In questa sezione Videoblocks concede la concreta possibilità di ottenere, tramite download (diversi formati), un’infinità di immagini. La cosa interessante sta nel motore di ricerca, sempre meglio digitare in inglese. Se ad esempio ho bisogno di immagini relative ai nostri amici a quattro zampe, mi basterà digitare la parola “dog” sulla barra delle ricerche ed ecco che appariranno una miriade di proposte.

Non solo, sulla sinistra avete la possibilità di filtrare i risultati in relazione al tipo di media, la qualità del video e il tempo (cosa che trovo molto utile). Non è ancora finita. Sulla barra in altro potete scorgere quattro macrocategorie Footage, Backgrounds, After Effects e Colection. Provate a selezionarle ed ecco che si aprirà un nuovo menù a tendina con tantissime soluzioni.

Videoblocks e l’infinito mondo di After Effects

Per chi mastica un po’ di montaggio sicuramente si sarà reso conto dell’enorme possibilità concessa da questo portale. Dall’infinità di contenuti che, già da soli, possono risolvere un sacco di grane, ai template per After Effects messi a disposizione di Videoblocks.

Per quest’ultima sezione trovate una serie di progetti AE utilissimi per la creazione di titoli, sigle, intro, animazione loghi ed altro.

Detto questo, una volta selezionato il prodotto, basta cliccare sulla freccetta posizionata in basso a sinistra del box ed ecco che potete scegliere, nel caso del prodotto video, la tipologia di file (.mp4, .mov). Pochi secondi ed ecco la vostra clip, pronta per essere inserita nel vostro progetto.

Storybolocks – Audio e Immagini

Un piccolo fuoriprogramma anche sulle altre categorie. Se da un lato infatti, un po’ come Adobe Stock, la piattaforma concede la possibilità di scaricare foto, con tanto di licenza, per essere poi riutilizzate, ecco che la parte a mio avviso interessante riguarda proprio quella dell’audio. Una vera e propria libreria con tantissime tracce ed effetti sonori che risultano essere utilissimi in fase di montaggio.

Vale sempre il supporto dei filtri e, mai come i questo caso, risultano davvero utili. Inoltre parliamo di una piattaforma in continuo aggiornamento, quindi volta per volta, troverete sempre nuovi contenuti, segnalati dall’iconcina “new”.

Conclusioni

Per concludere, se è vero che, almeno personalmente preferisco confezionare immagini con le mie due Sony, ottime compagne di viaggio, ci sono casi in cui queste soluzioni alternative risultano davvero utili.

Un esempio su tutti. Ad oggi mi ritrovo a collaborare con tre clienti provenienti rispettivamente dal Veneto, dall’Emilia e da Pécs, grazie al mitico Fiverr marketplace per freelancers e, grazie a Videoblocks, sono riuscito a ridurre notevolmente i tempi di produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui