Storie di due imprenditrici di successo

Cosa fanno le donne per dare una nuova occasione alla propria vita

Ci sono donne che hanno saputo trasformare i problemi in valide occasioni per avviare ad una nuova impresa lavorativa.

Donne che avviando delle nuove attività imprenditoriali hanno raggiunto un successo per loro ma allo stesso tempo hanno creato qualcosa di positivo per gli altri e per il mondo in cui vivono.

Storie di tre imprenditrici che hanno trasformato i problemi in opportunità

Ci sono donne che hanno saputo darsi una nuova occasione lavorativa.

Ecco qui le storie di tre donne che sono diventate imprenditrici di successo:

  • Enrica Arena ed Adriana Santanocito: sono le creatrici di “Orange Fiber“. Adriana è una fashion designer; invece Enrica è laureata in Cooperazione internazionale con un’esperienza in progetti di comunicazione nel no profit. Entrambe sono natie di Catania. La loro impresa nasce dall’idea di ricavare da arance destinate al macero un tessuto ecosostenibile. La loro creatività ha fatto in modo di intravedere una nuova occasione poi risultata vincente in qualcosa che gli altri non avrebbero saputo sfruttare. Oggi, l’azienda, si sta espandendo ed il suo team si è allargato. Inoltre hanno coinvolto nel loro progetto anche famosi marchi del settore moda;
  • Francesca Fedeli: è colei che ha dato inizio alla start up della piattaforma web “Mirrorable“. Francesca che ha studiato agraria e ha esperienza presso aziende del settore alimentare diventa mamma di Mario. In quel momento, la sua vita cambia del tutto perchè al bambino gli viene diagnosticato un ictus, avvenuto durante la gravidanza, che gli creerà al bambino seri problemi motori. Affronta questo grave problema di suo figlio e tutto quello che comporta (riabilitazioni varie sia in ospedale che presso privati) con grande fatica. A quel punto ha un’idea che poi si trasformerà in un’impresa lavorativa: creare delle opportunità per i bambini di svolgere delle terapie anche da casa.  E’ così che nasce la piattaforma web “Mirrorable” in cui offre ai bambini che hanno subito dei danni celebrali nei primissimi anni di vita delle video-storie sfruttando i neuroni specchio (danno la possibilità di apprendere imitando un’azione o un comportamento). L’azienda sta crescendo e si sta espandendo su altri mercati.

    Conclusioni

    Queste sono due imprenditrici che, chi con poco e chi con un grande dolore, hanno saputo affrontare la vita e “prendersi” un’opportunità che veniva loro offerta.

    Le idee e le opportunità di lavoro si devono prendere al balzo e farsi supportare per capire se potrebbero avere un riscontro favorevole sia al momento che anche nel tempo.

    E’ una valida idea che fa l’occasione giusta!