Solstizio d’estate per viaggi da imprenditore

solstizio d'estate

Oggi Solstizio d’estate

Se oggi è il solstizio d’estate, sembra il momento giusto per catapultarci nel magico mondo dei viaggi. Occhio perché non parliamo di viaggi qualsiasi, non di classiche vacanze ma, approfittiamo del giorno più lungo dell’anno, appunto il solstizio d’estate, per dare qualche dritta sulle vacanze da imprenditore.

Curiosità: ma voi sapete cos’è il solstizio d’estate?

Ok, scopriamolo insieme. Solstizio d’estate… dal latino solstitium, ovvero sol + sistere, il fermarsi del sole, rappresenta il giorno più lungo dell’anno. Quanto è bella la nostra lingua, soprattutto quando riesce a conservare arcaismi di derivazione latina. In effetti in questo giorno sembra quasi che il sole si fermi, raggiunga la sua massima estensione.

Conseguentemente il ragionamento opposto lo si deve fare con il solstizio d’inverno. A scandire le due mezze stagioni sono invece gli equinozi. Insomma possiamo individuare nei solstizi e negli equinozi le porte che scandiscono le quattro stagioni.

Il solstizio d’esatate e gli anni bisestili

Calendario ed anno solare non coincidono perfettamente, per questo il solstizio subisce una variazione di 5 ore, 48 minuti e 46 secondi, sfasamento che viene recuperato negli anni cosiddetti bisestili.

Parlare di solstizio d’estate, ma d’estate in generale, non può non catapultarci nel mondo delle vacanze. In questo caso non possiamo però non settorializzare il raggio d’azione. Tenendo fede quindi al mantra della nostra webzine, concentreremo la nostra attenzione sulle mete preferite dagli imprenditori.

Premesso che abbiamo cercato, in maniera equa, di dare anche un’indicazione economica, almeno per ciò che riguarda il costo di una sola notte nelle città che andremo ad elencare. In questo caso abbiamo limitato la ricerca filtrando strutture ricettive con una disponibilità di almeno 4 stelle.

Dal Solstizio d’estate ai viaggi da imprenditore: la forbice varia dai 1200 ai 2600 euro a notte:

La Capitale Verde d’Europa

  • Oslo. A prescindere dal prezzo di pernottamento, da tener presente che si posiziona tra le città più costose al mondo (i prezzi lievitano del 20% in più rispetto alla media), ma è anche vero che restituisce il tutto con servizi eccellenti, da capogiro. Da non perdere: Il Castello di Akershus, La Galleria Nazionale, La Cattedrale, Il Parco Vigeland, Museo delle navi vichinghe, Tusenfryd Amusement Park, Teatro dell’opera e del Balletto, Museo del Folclore Norvegese.

Affascinante e Multiforme, ti sorprende

  • Zurigo.  Aria pulita, paesaggi mozzafiato ma prezzi alle stelle. Costosi gli alberghi, i ristoranti, i mezzi pubblici, ma una qualità di vita al di sopra della media. Da non perdere: Lago di Zurigo, Museo di Kunsthaus, Niederdorf, Banhofstrasse, Teatro Opera, Chiesa di San Pietro, Museo Nazionale di Zurigo, FIFA World Football Museum, Antico Duomo Zurigo, Collezione Buhrle.

The bigg apple, the melting pot of the world

  • New York. Si sa… non è per niente economica, dagli hotel ai ristoranti. Prezzi molto sopra la media rispetto alle altre località statunitensi. Occhio però ai musei gratuiti. Da non perdere: Statua della Libertà, Ground Zero – World Trade Center, Empire State Building, Rockefeller Center, Ponte di Brooklyn, Central Park, Times Square, High Line e Meatpacking District, SoHO, Wall Street.

Quante culture in un solo posto

  • Sydney. Per certi versi potrebbe risultare addirittura più costosa di New York, ma credetemi, ci si deve andare almeno una volta nella vita. Da non perdere: Sydney Tower, Opera House, Harbour Bridge, Manly, Darling harbour, The Rocks, Royal Botanic Gardens.

Il fascino dell’oriente

  • Tokyo. Costosa ma molto affascinante, sì per bellezza, cultura e tradizione. Resta uno dei viaggi indispensabili, imperdibili. Da non perdere:  Mercato del Pesce di Tsukiji, Palazzo Imperiale, Santuario Meiji, Parco di Ueno, Museo Nazionale, Tempio Senso-Ji, Isola artificiale di Odaiba, Quartiere di Shinjuku, Tokyo Tower, Quartiere di Ginza.

Paradiso in terra? Esiste

  • Bora Bora. Semplicemente il Paradiso. Bora Bora non ha bisogno di presentazioni, a prescindere dai costi, nettamente superiori rispetto alle città finora elencate, almeno per ciò che riguarda volo e pernottamento. Da non perdere: Monte Otemanu, Matira Beach, Lagoonarium.

Altro giro altra corsa

  • Monte Carlo. Troverete un ottimo alloggio, in media 2600 euro a notte se puntate su un 4 stelle. Meta di VIP, via con i Casinò, è inutile che vi dispieghi il conto, la lista più expansive di sempre. Da non perdere: Il Casinò di Monte Carlo, Il Grand Théâtre di Monte Carlo, La Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Monte Carlo, Il Museo Oceanografico di Monte Carlo, La città vecchia di Monaco, Il Palazzo dei Principi di Monaco, Il Giardino Esotico a Monte Carlo, Il Nuovo Museo Nazionale di Monaco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui