Skilling, reskilling ed upskilling nelle aziende

La tecnologia è un business migliore per le aziende

In un’azienda, l’intelligenza artificiale, la big data analysis ed i sistemi di automazione all’avanguardia possono far arrivare ad ottenere dei vantaggi sia per l’efficienza che per l’efficacia dei processi produttivi e dei risultati positivi che si possono ricavare.

Durante gli ultimi anni, il processo di digitalizzazione, ha cambiato molto velocemente  il mercato del lavoro: sono stato inseriti nuovi processi con tecnologie all’avanguardia come nuove piattaforme creando nuovi business.

Skilling, reskilling e upskilling sono un investimento sulle persone

I tre processi: Skilling, reskilling ed upskilling, per le aziende, sono un investimento sulle persone perché, mentre prima, si pensava ad assumere altre persone con le competenze adeguate al ruolo da svolgere, ora si formano gli stessi dipendenti che già lavorano presso l’azienda…perciò questi termini si sono fatti propri termini all’interno delle aziende.

Skilling: la formazione dei propri dipendenti

Con lo skilling, ai dipendenti, vengono formulati dei corsi di aggiornamento per formarli in quelle competenze di cui non hanno conoscenze verbali e pratiche.

In questo modo, le aziende possono riqualificare i loro dipendenti con nuove competenze ed inserirli in un mercato del lavoro sempre più esigente.

E’ anche ovvio, che ci si rivolge a persone che vogliono ancora apprendere, imparare, essere interessate a migliorare nel lavoro e a mettersi in gioco altrimenti “le porte” del rinnovamento lavorativo resteranno chiuse.

“Riformulare” la forza lavoro con il reskilling

Il reskilling, viene proposto a quei dipendenti che si occupano di ruoli obsoleti con vecchie competenze che ormai, nelle attività più aggiornate, non servono più e non danno più sbocchi professionali di nessun tipo.

Con il reskilling, il personale scelto viene inserito nei percorsi formativi che li formeranno per ruoli diversi da quelli svolti.

L’upskilling: potenziamento della forza lavoro

Si applica l’upskilling a quelle risorse lavorative di cui si capisce che saranno un potenziamento per la propria attività e su cui si potrà investire anche per un futuro.

Quindi si incrementano le loro conoscenze anche in un ambito superiore dando la possibilità di fare un salto di carriera.

Conclusioni

La formazione (skilling), il riqualificarsi (reskilling) ed il migliorarsi (upskilling) dei propri dipendenti, è importante per l’azienda perché non sarà costretta ad assumere nuovo personale con le qualifiche adatte al momento ma sarà anche utile ai dipendenti che impareranno nuove nozioni attraverso tutti i canali che verranno messi a loro disposizione.

Quindi, la riqualificazione del personale, è un progresso lavorativo per tutti: tutti ne beneficeranno!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui