Professione “Data Scientist”

Chi sono i Data Scientist?

I Data Scientist sono coloro che gestiscono i Big Data da cui traggono informazioni importanti.

Si tratta di una figura molto specializzata tanto che ha suscitato l’interesse della rivista “Harvad Business Review”, e nel 2012, ha pubblicato un articolo dal titolo: “Data Scientist: The Sexiest Job of the 21st Century“.

Perché la rivista “Harvad Business Review” ha pubblicato l’articolo?

Il motivo di tutta questa attenzione è da ricercarlo proprio intorno a questa figura professionale, che ha ritenuto opportuno farlo, proprio perché sarà la professione del futuro legata ad ottime opportunità di lavoro per il futuro.

Cosa fa chi si occupa di “Data Scientist”?

La figura del “Data Scientist” è subentrata dall’esplosione dei “Big Data”, che, appunto, hanno dato vita a figure professionali molto ricercate e particolari.

Il “Data Scientist”, all’interno di un’azienda, si occupa di gestire i “Big Data” traendone anche informazioni fondamentali per il lavoro stesso.

Come si diventa Data Scientist?

In primis, i “Data Scientist”, sono figure super specializzate.

Sono figure professionali laureati: nella maggioranza possiederanno una laurea Magistrale o PhD.

La formazione non finisce solo con la laurea perché prosegue sempre con corsi di laurea con specializzazioni oltre l’ambiente universitario.

I corsi di laurea più richiesti sono: Informatica, Economia, Ingegneria, Matematica e Statistica.

Sono tutti corsi di Laurea adeguati alla figura professionale che ne nascerà: alcuni hanno anche compiuto un percorso multidisciplinare.

Perché una Laurea così particolare e completa?

Arrivare ad una Laurea così completa sotto vari aspetti, semplicemente perché, per diventare “Data Scientist” bisogna avere competenze eterogenee, che spaziano fra la  conoscenza del mercato e del business e la tecnologia, fino ad arrivare alla capacità di saper usare le tecniche di machine learning ed il linguaggio di programmazione.

I “Data Scientist” e le loro competenze 

Le competenze dei “Data Scientist” sono:

  • Conoscenza approfondita di modelli matematico-statistici e algoritmi;
  • Tecniche di programmazione necessarie per metterla in pratica;
  • Capacità di espletare le conoscenze in modo sintetico e comprendibile.

Un identikit perfetto se si pensa a ciò che il mondo lavorativo digitale oggi ricerca…

La capacità di “comunicare” queste competenze ed i risultati agli utenti è presente nel 36% delle offerte.

Queste competenze, nei prossimi anni, saranno sempre più presenti e si aggiungeranno a quelle già presenti quali: Deep Learnig e Machine Learning.

Ricerca da parte dell’Osservatorio

L’Osservatorio, nel 2018, ha condotto una ricerca analizzando le offerte di lavoro pubblicate su Linkedin.

Il requisito fondamentale richiesto è la capacità di utilizzare almeno un linguaggio di programmazione, in particolare R o Python (74% delle offerte): la seconda percentuale molto alta riguardava la richiesta di essere in grado di sviluppare algoritmi di Machine Learning (62%).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui