Nuove idee imprenditoriali: dove investire nel Settembre 2021

Nuove idee imprenditoriali
Nuove idee imprenditoriali

L’autunno è alle porte e iniziando Settembre inizia anche l’idea di poter investire e lanciarsi in una nuova esperienza imprenditoriale. Quali sono però gli ambiti più redditizi in cui investire, specialmente in un periodo così particolare in cui stiamo vivendo? Quali le nuove idee imprenditoriali che avranno futuro e continueranno a prosperare e da quali è meglio stare alla larga?

Nuove idee imprenditoriali: i settori 

I cambiamenti degli ultimi anni hanno cambiato radicalmente la società e le idee imprenditoriali che oggi si possono realizzare, sono tantissime. Senza ombra di dubbio i settori più in voga si trovano sul web, tra ecommerce e servizi digitali che ogni giorno facilitano la nostra vita. Alcuni esempi potrebbero essere gli investimenti sul web come il trading che è a tutti gli effetti un business. Esistono tantissimi modi per guadagnare con il web attraverso piattaforme di investimento, dove però occorre condurre uno studio approfondito dei sistemi web di investimento, pratica (quasi ogni piattaforma ti permette di operare in demo) e pazienza.
Altro campo in voga sono i social media, in cui vi si può operare diventando un social media manager, una di quelle professioni che ha il modo di lavorare per chiunque in qualunque angolo del pianeta senza uscire da casa propria. I vantaggi di questa carriera sono molteplici perché:

  • si tratta di una professione che ha ampia richiesta sul mercato da parte delle aziende: comunicare su Facebook, Twitter e Instagram è ormai una necessità anche per le aziende più rinomate;
  • puoi procedere a step: c’è prima una parte di formazione, poi si può iniziare come secondo lavoro per arrotondare, successivamente diventare freelance o, perché no, aprire una propria agenzia. 

Ancora, ci si può specializzare in una professione redditizia e con ampia richiesta, il Web Design. Affinare la propria preparazione nella progettazione e nella realizzazione di attività sul web può avere diversi sbocchi:

  • lavorativo: le aziende sono alla ricerca di profili con queste competenze;
  • da freelance: puoi avviare un lavoro autonomo, affiancando quello attuale ed un giorno sostituendo quello principale;
  • da imprenditore: puoi pensare di creare un’azienda.

Inoltre, sta aumentando sempre di più la richiesta per realizzare app per bambini che dal 2015 sono i più attivi per quanto riguardo la connettività in Internet. Pare che negli Stati Uniti addirittura i tre quarti dei bambini abbiano accesso a un dispositivo mobile e questo, in Paesi storicamente più lenti ad adeguarsi ai nuovi trend come l’Italia, determinerà sicuramente dei cambiamenti ancora non giunti e creerà un mercato digitale non ancora saturo e nuove idee imprenditoriali. Si tratta di una grande opportunità di business per tutti coloro che sono in grado di creare prodotti o applicazioni progettate esclusivamente per bambini, attraverso software ad hoc e una buona creatività. 

Il mercato del futuro: la Green Economy

La green economy per molti è il futuro ma, soprattutto in questo periodo di grandi cambiamenti, per molti potrebbe essere già il presente. Nei prossimi anni stati, aziende e privati andranno incontro ad una progressiva riduzione degli sprechi e dei consumi energetici per rispettare l’ambiente e, per chi vuol guadagnare qualche soldo, questa è una grandiosa opportunità.
Le aziende di tutto il mondo stanno avviando progetti di sviluppo energetico e di riqualificazione e l’Italia, sotto questo profilo, offre grandi possibilità come i distributori alimentari “green” che invece del solito cibo non molto salutare, offrono cibo sano e veloce.
Una soluzione che potrebbe non solo migliorare la qualità della vita, ma potrebbe diventare una grande possibilità di business per aziende e giovani sturtup. 

Sta di fatto che gli ambiti in cui fare business nel digitale sono molto, ma occorre una qualità fondamentale: avere fiducia e autostima in ciò che si fa ed essere coscienti che spesso il successo arriva a piccoli passi, sfruttando, con una buona coscienza, il contesto storico e sociale (e in questo caso anche pandemico) in cui si vive.