Mettersi in proprio o cercare un socio?

Conviene avviare un’impresa oggi?

Prima di prendere una decisione che “sconvolgerà” la vita bisogna valutare bene questa opportunità perchè non basta solo l’ “idea” per poter iniziare e portare avanti un’attività.

Invece, spesso, si pensa che sia proprio l’ “idea” a fare di un nuovo lavoro la possibilità di avere successo: purtroppo non sempre è così e si potrebbe rischiare di trovarsi in un vortice più grande di noi stessi.

Avviare la propria impresa da soli o con un socio?

L’ “idea” è bella e pronta e si è carichi per iniziare a portarla avanti…a questo punto bisogna decidere se “fare il grande passo” da soli o con un socio.

Sicuramente da soli è più producente perchè tutto il successo ed il guadagno è proprio e così resterà ma si dovranno sorbirsi in solitudine anche i dolori di un eventuale errore e tutte le varie spese da sopportare.

Mentre se si dice di avere un socio si dovrà dividere il successo con lui ma allo stesso tempo si potranno dividere tutti gli altri “annessi e connessi”.

Un socio sarà certamente un compagno di affari ma con lui ci potrebbero essere anche rischi che porterebbero a brutte discussioni fino alla chiusura dell’attività stessa.

Prendere la decisione giusta 

Oggi, avviare un’impresa è già un punto interrogativo quindi, se si decide di avere un socio bisogna valutare al meglio questa opportunità.

Bisogna capire se ne vale veramente la pena avere al proprio fianco qualcuno o se sarebbe meglio iniziare un nuovo lavoro da soli.

E’ necessario mettersi in società?

La risposta potrebbe essere si se tengono presente tre regole importanti:

 

  • conviene se il futuro socio ha già esperienza: è un fattore fondamentale perchè aver condiviso i propri obiettivi lavorativi con qualcuno significa che si è in grado di gestire a due la situazione. Il pericolo è quello di trovarsi di fronte qualcuno che ragiona per conto proprio: questo non va bene perchè non farebbe l’interesse dell’azienda;
  • conviene se ha competenze comprovate: se l’eventuale socio ha delle competenze diverse è un’ottima occasione per accettare  perchè darebbe un pò di più all’impresa;
  • conviene se condivide gli stessi obiettivi: ok le idee diverse ma devono portare allo stesso obiettivo per accrescere l’opportunità dell’azienda perchè averli contrastanti non porta a niente di buono;

 

…o converrebbe fare tutto da soli?

Converrebbe avviare l’attività da soli se:

 

  • il mercato che si decide è proprio una nicchia: l’idea è veramente innovativa e si è primi a proporla. Grazie all’aiuto esterno che supporterà diventerà un successo;
  • non si è mai lavorato in gruppo: converrebbe prima imparare il lavoro e le varie dinamiche e poi decidere di “allargare” il gruppo sempre valutando con chi si deciderà di affiancarsi;
  • si posseggono tutte le competenze: per poter svolgere l’attività in modo adeguato bisogna essere in grado di saper svolgere tutto. Si deve saper contattare fornitori, consulenti, ecc. fino a gestire le risorse umane e gli aspetti burocratici.