Cassetta degli attrezzi, Diventare imprenditore

Mettersi in proprio, 10 idee che fanno al caso tuo

Se siete arrivati fin qui è perché l’idea di diventare imprenditori stuzzica la vostra fantasia. Pensate che sia un modo difficile, pieno di scalatori sociali e persone che giocano sporco? A volte è così, certo. Ma questo non deve scoraggiarvi o farvi arrendere.

Mettersi in proprio, diventare imprenditori di se stessi è il sogno nel cassetto di mezzo mondo (forse anche di più). Ma in quanti lo realizzano? Quanti hanno quella spinta in più che permette di trasformare la fantasia in realtà? Se le capacità non ti mancano, ecco qualche idea che può aiutarvi nel portare avanti progetti innovativi e desiderati dal mercato.

      1. Space cleaner

Se il vostro talento è l’organizzazione non potete farvi scappare questa nuova moda che sta prendendo piede in Gran Bretagna. Quanti hanno problemi con armadi che non si chiudono e cucine strabordanti di oggetti spesso inutili e mai al loro posto? Se diventate consulenti per aiutare chi soffre di queste cattive abitudine, potreste chiedere fino a 42 euro l’ora. Non male come inizio, non credi?

    2. La moda delle t-shirt

E’ quello che viene definito normalmente come un evergreen, un sempreverde. Perché questa idea imprenditoriale avrà sempre successo, basta saper puntare bene sul logo o sulle eventuali scritte. Non a caso, un certo Lorenzo Oddo, siciliano, ha ideato una T-shirt raffigurante il ritratto di Japan Anna Dello Russo, la consulente di Vogue. Vendute su Yoox e prodotte dalla Fruit of the Loom, in meno di 24 ore hanno fatto registrare il tutto esaurito. Altro esempio è il marchio “Ke t’immattit”, abruzzese, che grazie a vignette simpatiche e scritte in dialetto ha catturato tutta la regione.

3. Diventa apicoltore

Quanto è buono il miele? E quanto costa? Se hai meno di 2 mila euro da investire potresti diventare un importante apicoltore: circa mille euro per il materiale adatto per la smielatura e il confezionamento e dalle 50 alle 100 euro per le api. Al ricavato del miele (che costa ben 5 euro al kg) va aggiunta la produzione di polline, cera e gelatina reale.
Se vuoi approfondire l’argomento e diventare un ottimo apicoltore ti consigliamo questa lettura

4. Teatro a casa

Se la faccia tosta non vi manca un buon compromesso può essere rappresentato dal teatro. No, non dovete mica recitare voi. Lo ospiterete, a casa vostra. Renato Cuocolo, attore ligure, e Roberta Bosetti, attrice piemontese, dal 2000 si esibiscono in appartamenti privati o sale d’hotel.

«La nostra idea di teatro nasce dall’esigenza di creare un rapporto profondo con lo spettatore-ospite. Più che la visione di uno spettacolo, proponiamo un’esperienza dove teatro e vita si sovrappongono»,

ha dichiarato Cuocolo. Pensate che ogni biglietto costa dalle 10 alle 15 euro a persona e che in un anno realizzano circa 250 spettacoli.

5. Diventa investigatore

E’ la moda del momento: tra corna e mariti gelosi da un lato e frodi alle aziende dall’altro. Se da piccoli giocavate a fare i detective, ora potreste guadagnare fino a 3.500 euro al mese. Mica male!

6. Bus low cost

Rappresenta la grande novità degli ultimi anni, bus e biglietti low cost. Ma lasciamo parlare chi se ne intende davvero: Fabio Petroni, con i suoi 50 bus Terravision.

«Nel 2002 in Italia nessuno ancora sapeva cosa fossero le compagnie di volo low cost. Quasi inesistenti poi i collegamenti tra le città e gli aeroporti secondari, come Roma Ciampino e Bergamo Orio al Serio. Così ho deciso la mia scommessa imprenditoriale: con 100mila euro, due persone a un desk di Ciampino, ho noleggiato degli autobus presso una società di settore e iniziato il trasporto passeggeri tra aeroporti e città. Oggi il fatturato è sui 25 milioni di euro, da 600 passeggeri al giorno sono passato a 9mila. Importante la sinergia stretta da subito con una tra le maggiori compagnie low cost e la presenza su Internet. E per ottimizzare gli affari ho aperto a Londra, Firenze e Roma i Terracaffè ai terminal cittadini degli autobus, dove i passeggeri possono ingannare l’attesa prima della partenza».

7. Controllore di nuove leggi

Il titolo può essere ingannevole: in realtà stiamo parlando del famoso proverbio “fatta la legge, trovato l’inganno”, o meglio l’idea. Perché è proprio questo che è successo alla Flyinpasties, a Miami. Infatti il giorno successivo alla promulgazione della legge dei bodyscanner negli aeroporti, si è piazzata sul mercato ideando degli adesivi in gomma da indossare sotto agli abiti per coprire le parti del corpo più intime. A ciò ha aggiunto anche scritte simpatiche, come “Privato” oppure “Solo mio marito mi può vedere nuda”. Sembra nulla, eppure un set di tre adesivi ha un costo di 15 euro circa.

8. Prendere un caffè riparando una cucitura

No, non siamo impazziti. E’ il “cafè couture”, nato in Francia, dove è possibile bere un succo di frutta o gustando un cappuccino con un goloso muffin, mentre si noleggia una macchina da cucire per fare lavoretti veloci. L’idea è di Sissi Holleis e Martena Duss.

Sempre in Francia, ma stavolta poco lontano dal Louvre, lo scorso marzo ha aperto “Sweat shop”, con comodi divani per lavorare a maglia e la possibilità di affittare macchine da cucire, anche professionali. Con scuole e corsi di cucito, anche per bambini.

Si va dalle 6 euro l’ora per l’affitto delle macchine, alle 20 euro per due ore di corso.

9. Coach di neomamme

Quante mamme sono in difficoltà subito dopo il parto? La nuova vita a tre quando si torna a casa dall’ospedale non è mai semplice. Con aiuti, presenze e consigli si può migliorare la nuova conoscenza senza minare l’amore per la propria famiglia. Questa moda sta iniziando a trovare spazio anche in Italia, un esempio è rappresentato da  Francesca Dal Pozzo d’Annone, ragazza lombarda che ha dato l’avvio a Biu (ovvero: Bebé istruzioni per l’uso). Si tratta di un servizio di consulenza e aiuto  per neomamme, così come spiegato da lei stessa:

«Ho avuto due figli e ho presto capito che quando una donna aspetta un bambino è curiosa di sapere tutto e spesso vive timori ed esitazioni. Così ho messo in piedi il mio business. Offro consulenza a 360 gradi. C’è chi cerca consigli su cosa mangiare e cosa evitare in gravidanza, chi è giù di corda e vuole riacquistare brillantezza, chi si sente impacciata nelle prime poppate».

Tariffa? 600 euro al mese. A mamma.

10. Meccanico o giardiniere sexy a domicilio

Te la cavi con marmitte, freni & co.? Potresti proporti come meccanico a domicilio. Sei a casa o hai bucato l’auto al lavoro? Niente paura, arrivi sul luogo, aggiusti l’auto, prendi i soldi e vai, dritto verso un nuovo guasto. A Milano sta prendendo piede anche il meccanico di bici a domicilio.

meccanico a domicilio

Sei una bella donna e vorresti fare colpo o semplicemente guadagnare qualche euro in più? La società Tiger Time Lawn Care di Memphis, nel Tennessee, ha ideato il Bikini Cut: ovvero delle belle ragazze che in bikini tagliano l’erba. Prezzi? si parla di 50-60 euro per aiuola media. Il lume vale la candela?

Sempre attivo e ben pagato rimane il lavoro della car washing, anche in questo caso la bellezza e la prorompenza femminile verrà ben ricompensata.

 

Bene. Hai ricevuto qualche piccola idea da cui partire per dar sfogo alla tua fantasia e diventare così un imprenditore di te stesso, come spiega Montemagno nel suo libro, al passo con i tempi. Trovare l’idea giusta non è così semplice come potrebbe sembrare, ma non scoraggiatevi: magari un giorno si accenderà la lampadina e, chissà, il vostro nome sarà presente in guide come queste! In ogni caso, buona fortuna!

 

 

monia.ruggieri

Nata in un paesino in provincia di Teramo, da sempre ha il sogno per la scrittura. Nonostante i tanti anni di lontananza dallo studio, ha ripreso proprio quest'anno il suo corso di laurea dopo essere diventata mamma.

Leggi altri articoli di monia.ruggieri

10 ottobre 2017

FlICKR GALLERY