Mark Zuckerberg: l’imprenditore più famoso degli anni 2000

Le origini dell’inventore di Facebook

Mark Zuckerberg nacque nel 1984 a White Plains, una cittadina della contea di Westchester a New York. Fin da piccolo si interessava di informatica e nel periodo del liceo si dedicò alla programmazione di piccoli video games, come una versione digitale del Risiko, di programmi di comunicazione e tools di servizio per l’ufficio del padre. Una delle prime creazioni particolari fu il Synapse Media Player, un software di lettura multimediale. Questo programma memorizzava le abitudini musicali di chi lo utilizzava, un’innovazione per quei tempi tanto da interessare la Microsoft.

Nel 2002 entrò alla Harvard, nonostante facesse parte di una confraternita passava molte ore in solitudine nella sua stanza ed è proprio da lì che nel 2004 diede vita a Facebook. L’idea nacque dall’abitudine delle scuole americane di pubblicare le foto degli studenti iscritti e del personale docente. Insieme al suo compagno di stanza Dustin Moskovitz, Mark, diffuse il programma all’interno del proprio collage. Con il passare del tempo i due amici coinvolsero anche altri colleghi e il social ebbe sempre più successo tanto da raggiungere altre università come Stanford, Columbia, Yale, Brown, Dartmouth e molte altre.

Il successo esponenziale della piattaforma

Durante quell’estate gli amici si trasferirono in California dove conobbero Peter Thiel a cui piacque l’idea tanto da investire su di essa. Il team affittò una casa che divenne l’ufficio operativo e Mark acquistò il dominio Facebook.com.

L’anno seguente tutti i collage americani erano collegati sul social network, ma ben presto vennero aperti dei profili dagli studenti liceali e da vari professionisti.

Nel 2007, Facebook fu al primo posto come sito internet più visitato negli Stati Uniti e rientrò tra i primi dieci di tutto il mondo. Le richieste di inserzioni pubblicitarie aumentarono esponenzialmente, Bill Gates e la Microsoft acquistarono quote di mercato a cifre vertiginose. Google fece un’offerta per acquistare il sito che Mark rifiutò.

Nel 2008 Zuckerberg venne nominato da Forbes come il più giovane miliardario al mondo, nel 2010 il suo patrimonio venne stimato in 4 miliardi di dollari; sempre nello stesso anno Facebook aveva 500 milioni di iscritti ed era il sito più utilizzato al mondo dopo Google.

La società Facebook Inc oggi vale 229,14 miliardi di dollari, Mark si conferma un imprenditore capace di captare le esigenze del mercato. Tra le ultime mosse c’è stata l’acquisizione di Instagram e WhatsApp, quindi può essere ufficialmente definito come il re dei social network.