Libertà finanziaria per le mamme: guadagna senza togliere tempo ai figli

Libertà finanziaria per mamme

Libertà finanziaria per le mamme significa conciliare figli e lavoro e in questo articolo parleremo, non solo di come riuscirci, ma soprattutto come ottenere qualcosa di molto più grande della semplice indipendenza economica.

Ottimizzare il lavoro significa guadagnare di più dedicando meno tempo possibile. E la libertà finanziaria ci permette di farlo, essendo quella condizione economica sostenuta da entrate automatiche: delle vere e proprie rendite che ci sostengono economicamente sollevandoci dalla necessità di lavorare.

Ti stai chiedendo se sia davvero possibile riuscire a guadagnare bene dedicando al lavoro davvero poche ore del proprio tempo? Sì è possibile. Ma attenzione: non devi credere a nessuna tipologia di lavoro “miracoloso”, come quelli che puoi trovare presso diversi siti dai quali ti consigliamo di diffidare. I miracoli non esistono ed ogni lavoro richiede comunque impegno ed una buona strategia. La buona notizia è che se ci sai fare puoi migliorare la tua vita lavorando meno e guadagnando più di quello che porteresti a casa stando otto ore in ufficio, o peggio, in qualche fabbrica.

Immagina di lavorare senza sentirti in colpa per aver dedicato poco tempo ai tuoi figli. Immagina di star preparando loro la colazione, di portarli a scuola di seguirli durante i compiti, e che mentre stai facendo tutto questo stai guadagnando. No, non ti sto prendendo in giro.

Pensaci un attimo: quante rinunce hai dovuto fare da quando sei mamma? Quante volte ti sei sentita dire che avere figli significa dire addio alla carriera e alla propria indipendenza economica? Quanto sei davvero indipendente ora? Se stai leggendo questo articolo è molto probabile che tu non sia soddisfatta. E non solo, è molto probabile che tu sia una di quelle mamme che non può permettersi di andare a lavorare, come tante madri che avendo figli piccoli devono restare a casa ad accudirli mentre lui lavora. Non tutti hanno i nonni disponibili a tenere i bambini mentre lavori e non tutti possono permettersi una baby sitter. E poi, diciamocela tutta: anche se volessi lavorare, per poter accettare il lavoro e permetterti una baby sitter a tempo pieno non ti basterebbe uno stipendio medio.

L’indipendenza economica è un sogno per te, figuriamoci la libertà finanziaria. E’ un sogno possedere quel gruzzoletto tutto tuo, estraneo dallo stipendio di tuo marito e che magari investite in gran parte per coprire le spese della casa.

Ed è per questo che è ora che tu sappia che in realtà esiste una strada per ottenerla. E stiamo parlando di qualcosa di molto più ampio della semplice “indipendenza economica”, oggi stiamo parlando di qualcosa di più: parliamo di libertà finanziaria.

Intanto in Italia il lavoro di una donna è pagato fino al 30% in meno rispetto a quello di uomo, presso le aziende private. Qualora una donna decidesse di avere un bambino rischierebbe di perdere il lavoro, e sono ormai tantissime le aziende che discriminano le candidature a seconda delle possibilità di una gravidanza. Per non parlare del momento in cui il pargoletto viene al mondo. Lavorare per una mamma diventa una vera e propria scommessa col diavolo.

Versione in Italiano del celebre video di Hirukide, associazione di lavoro interinale spagnola che parla della ricerca di lavoro delle mamme. Si ringrazia comunicaresociale per la versione in italiano.

Ma chi lo ha detto che per guadagnare soldi si debba per forza lavorare?

Se esistesse un modo per aggirare questo sistema?

Se esistesse un modo per fare sì che non sia tu a lavorare per i soldi ma che siano i soldi a lavorare per te?

Sì, hai capito bene e non è un sogno: è solo tutto ciò che non ti hanno mai detto su come si fanno soldi.

I soldi si guadagnano con … i soldi.

Su questo argomento ti consigliamo di leggere il libro “Smetti di Lavorare – Giovane e Ricco” di Robert Kiyosaki, uno degli economisti più importanti al mondo, pioniere della libertà finanziaria.

La soluzione esiste. Esistono diversi modi per generare delle entrate automatiche, più precisamente delle entrate passive, ovvero delle entrate monetarie slegate dallo sforzo attivo (lavoro). Vediamo quali sono:

  • Scrivere un libro o un brano musicale di successo. Ogni volta che il tuo libro sarà letto, oppure ogni volta che la tua canzone sarà riprodotta, guadagnerai soldi per tutta la vita.
  • Gli affitti. Possiedi un patrimonio immobiliare? Gli affitti sono un ottimo esempio di entrata automatica, a rischio zero per giunta.
  • Investire in borsa. Trova delle azioni sulle quali investire, e i tuoi soldi saranno capaci di moltiplicarsi da soli. E in questo caso ci sarebbero anche un bel po’ di rischi da valutare.

Ecco, tutti metodi interessanti, ma a meno che non siate degli abili e fortunati scrittori, oppure degli ereditieri che dispongono già di un patrimonio immobiliare, o di un consistente quantitativo di denaro da investire in borsa, mi sa che le entrate automatiche siano riservate a chiunque sia già ricco.

La buona notizia è che in realtà esistono dei metodi per chi parte da zero:

  • Marketing Multilivello o network marketing. Da non confondere con lo schema Ponzi o Catena di Sant’Antonio, il marketing multilivello è quel sistema di vendita piramidale nel quale ogni nuovo venditore è posto sotto la guida di un altro. Le casalinghe non sono nuove ad arrotondare qualcosa vendendo cosmetici o prodotti per la casa, probabilmente lo stai già facendo. Ora però immaginiamo di inserire un altro collaboratore sotto di noi, ecco, quel collaboratore ci farà guadagnare qualcosa ogni volta che conclude una vendita, e a sua volta potrà fare lo stesso con chi sotto di lui. Parliamo di entrata passiva, ovvero di guadagno che non proviene dal nostro lavoro. Uno dei più famosi pionieri della libertà finanziaria in Italia è senza dubbio Alfio Bardolla, ed è egli stesso ad assicurare che il multilevel marketing è uno dei migliori metodi per diventare ricchi. Neanche a dirlo è uno dei vertici di una delle aziende più importanti di network marketing: Herbalife. Ne parla in modo specifico con un articolo all’interno del suo blog. E come dargli torto? Si tratta di una vera e propria opportunità imprenditoriale, con costi iniziali che possono essere irrisori se non addirittura nulli. Immagina di guadagnare anche mentre non lavori, immagina di avere degli introiti anche mentre non stai lavorando e di poter guadagnare anche fino al 50% del fatturato di ognuno dei tuoi collaboratori. Bello no? Ma non è così facile, bisogna essere non solo abili venditori, ma anche capaci di motivare e formare la propria struttura, e scegliere il giusto business. Se si è mamme, bisogna però considerare che sarà un lavoro che comunque ti richiederà del tempo da dedicare alla consulenza e alle riunioni settimanali, ma potrai gestirlo tu e non sarà sicuramente come lavorare da dipendente tutto il giorno per un stipendio medio (se ti va bene). I tuoi guadagni potrebbero essere molto più alti e potrai ottenere la tua libertà finanziaria, gestire la tua vita e il tuo tempo.
  • Blog o sito internet. Oggigiorno blog e siti internet, se sei brava a creare contenuti interessati, potrebbero essere un’ottima alternativa per guadagnare mensilmente con delle pubblicità. Uno degli esempi di blog di successo sono quelli dedicati alla gastronomia, come quello di Luciano Pignataro oppure Giallo Zafferano. Noi di Vita da Imprenditore, ne abbiamo già parlato qui. Oppure potresti essere una influencer, una fashion blogger, come Chiara Ferragni, che con il suo blog è riuscita a fatturare milioni di euro.

Insomma, riuscire ad ottenere la propria libertà finanziaria è possibile, ma servono le giuste idee e sopratutto la giusta filosofia finanziaria. In bocca al lupo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui