Le scuole di giornalismo

Cos’è una scuola di Giornalismo?

Una Scuola di Giornalismo prepara alla professione di Giornalisti.

Queste scuole posi-universitarie, danno l’accesso all’esame di Giornalista professionista per poi accedere al praticantato presso le redazioni giornalistiche.

Storia della Scuola di Giornalismo in Italia

La prima scuola fu la “Scuola di giornalismo fascista”: è nata a Roma nel 1929 grazie ad Ermanno Amicucci e Paolo Orano patrocinata dal ministro Giuseppe Bottai.

Il compito di questa scuola era quello di insegnare una preparazione tecnica ai futuri Giornalisti e catalogarli anche politicamente sotto il regime fascista per assicurarne la fedeltà.

Nel 1930, Paolo Orano, si fece promotore anche presso l’Università di Perugia, per la facoltà di Scienze politiche che era coordinata con la scuola di Roma.

Nel 1953 nacque l'”Istituto Superiore di Giornalismo” di Palermo, finanziato dalla Regione Sicilia.

Fino al 1980 rilasciava agli iscritti il tesserino di Giornalista pubblicista ma non era riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti.

Nel 1970, Gaetano Fusaroli, direttore della sede ANSA di Genova, fondò la prima Scuola di Giornalismo (non riconosciuta ufficialmente dall’Ordine): la prima Scuola legalmente riconosciuta fu fondata a Milano.

Dove si trovano le Scuole di Giornalismo in Italia?

Esistono delle scuole post universitarie, a numero chiuso, riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti come “Scuole di giornalismo“.

La frequenza di questi corsi è equiparata al praticantato giornalistico.

In Italia, le scuole riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti, sono 14:

  • Nord: una a Torino, tre a Milano ed una a Bologna;
  • Centro: una a Teramo, una ad Urbino, una a Perugia, una a Sora e due a Roma;
  • Sud: una a Bari, una Salerno ed una a Napoli.

Ma da 2015, ne sono diventate 12:

  • Nord: Master Biennale in Giornalismo a Stampa, Radiotelevisivo e Multimediale Università Cattolica Sacro Cuore a Milano; Master Biennale di Giornalismo Libera Università di Lingue e Comunicazione “IULM” a Milano; Master Biennale della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi dell’Università degli Studi di Milano e Master Biennale di Giornalismo Università di Torino.
  • Centro: Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino; Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l’Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo a Perugia; Scuola Superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” della LUISS Guido Carli di Roma; Master in Giornalismo LUMSA Università a Roma e Master Biennale di Giornalismo Università di Cassino – Polo Didattico di Sora.
  • Sud: Master Biennale di Giornalismo Università di Bari; Scuola Post Laurea in Giornalismo dell’Università di Salerno e Master Biennale di Giornalismo dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

I requisiti di accesso 

La prova di ammissione era il requisito d’accesso inziale strutturato con:

  • la sintesi di un articolo e tema scritti;
  • un quiz di cultura generale;
  • una prova orale.