Le competenze lavorative richieste nel 2021

Le 10 competenze lavorative più richieste nel 2021

Il mondo del lavoro è naturalmente in continuo mutamento. Un chiaro esempio di ciò è stata la profonda svolta verso la digitalizzazione delle imprese e la già citata “esplosione” del fenomeno del telelavoro. Questi nuovi modi di lavorare, come tutti sappiamo, sono stati guidati dalla crisi del Covid-19 che è arrivata a modificare completamente le nostre vite.

In questo contesto di elevata volatilità, incertezza e grandi sfide su quasi tutti i fronti, è di vitale importanza far crescere la nostra azienda, investendo nel capitale umano sapendo differenziare quelle competenze lavorative che non possono mancare nei nostri team:

  • Mentalità di crescita: guida, ambizione e curiosità sono queste le competenze che fanno crescere mentalmente il dipendente che non ha paura di correre rischi per svilupparsi professionalmente;
  • Processo decisionale basato sui dati: è importante che i lavoratori sappiano quale strada scegliere per usare le risorse e massimizzare i risultati affinché si possa essere i più efficienti possibile;
  • Pensiero critico: informarsi su le dinamiche e gli obiettivi del gruppo di lavoro per riuscire a procedere con nuove idee che serviranno a raggiungere nuovi obiettivi aziendali;
  • Resilienza: significa saper affrontare lo stress lavorativo ma non solo perché bisogna essere anche in grado di saper affrontare gli aspetti negativi della vita e di un lavoro e di tornare subito a galla. Cadere e rialzarsi è ciò che si vuole oggi da un dipendente senza grandi difficoltà;
  • Flessibilità: i lavoratori devono avere la capacità di adattarsi a tante nuove forme di lavoro (come in presenza e a distanza), che usino nuovi strumenti di lavoro e accettino anche eventuali cambiamenti della struttura e del team;
  • Lavorare in un ambiente digitale: si tratta di lavorare al 100% in remoto operando in cloud. Un lavoro gestito completamente in modo virtuale;
  • Alta produttività: i dipendenti devono sfruttare al meglio le loro potenzialità ed il loro tempo lavorativo per produrre ma allo stesso tempo devono pensare anche al loro benessere fisico e psichico;
  • Impegno:
    Questo è fondamentale quando si lavora da remoto. Accade spesso che fuori dall’ufficio, senza il contatto con gli altri e la comodità di essere a casa, sia facile essere tentati di concentrarsi su compiti che non sono strettamente lavorativi. Partecipare alle riunioni, essere online quando appropriato, raggiungere gli obiettivi e assumersi la responsabilità dei risultati è oggi più importante che mai.
  • Apprendimento indipendente:
    Trova nuovi modi per svolgere le attività, incorporare nuove abitudini, consultare i colleghi su come svolgono determinate attività o richiedere tempo per fare un corso o tutoraggio all’interno dell’azienda. Tutte queste e altre variabili sono importanti da considerare per poter incorporare un dipendente, si tratta di cercare chi ha voglia di crescere con l’azienda.
  • Lavoro di squadra: lavorare in team fidandosi anche degli altri dipendenti e rispettandoli è fondamentale perché il lavoro di squadra è il modo giusto per raggiungere turri gli obiettivi aziendali che ci si è prefissati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui