La storia della moda in Italia

La moda italiana

La moda, da sempre, è stata anche la “vita” di uno Stato.

E, la moda italiana, è considerata la “vita culturale e sociale” dell’Italia.

L’Italia, insieme a Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti Giappone è uno degli Stati più importanti al mondo in fatto di moda, perché gli italiani amano vestirsi bene, soprattutto per “fare bella figura” nei confronti degli altri.

La moda in Italia è sempre stata tradizione!

La storia della moda in Italia

La moda italiana diventò importante tra il XI ed il XVI secolo, quando lo sviluppo dell’arte in Italia, iniziò ad essere al top.

Le città come Roma, Venezia, Palermo, Napoli, Milano, Vicenza e Firenze, hanno iniziato a produrre ed a vendere beni di lusso, gioielli, cosmetici, cappelli, tessuti pregiati, ecc.

Ma, dal XVII secolo all’inizio del XX secolo, la moda italiana, iniziò a decadere e a perdere di importanza.

Lo Stato più importante divenne la Francia: presentarono abiti di lusso progettati per i cortigiani di Luigi XIV.

La moda italiana si riprese

Ma dal 1951/1953, le serate di moda italiane tenute da Giovanni Battista Giorgini a Firenze ripresero e, la scuola della moda italiana, iniziò a competere con quella dell’alta moda francese: tanto che le firme italiane come Gucci e Ferragamo iniziarono a lottare con Dior e Chanel.

Milano al centro della moda italiana

Secondo il “Global Language Monitor“, nel 2009 Milano, si è classificata come la prima capitale mondiale della moda mentre Roma la quarta.

Infatti, Milano, è sempre stata considerata come una delle quattro capitali mondiali della moda insieme a Parigi, New York e Londra.

Il Made in Italy è un marchio

La moda italiana è legata al “Made in Italy” in quanto esprime artigianalità e creatività.

Tessuti, qualità, eleganza, raffinatezza: tutti simboli italiani amati in tutto il mondo.

Tra l’altro, molti marchi francesi, americani e britannici, si affidano ad aziende italiane sparse in tutta Italia per produrre parti di abbigliamento ed accessori.

Chi si occupa della promozione della moda italiana?

E’ la Camera Nazionale della Moda Italiana che si occupa di promuovere la moda italiana con a capo Carlo Capasa.

Nasce nel 1958 a Roma: oggi la sede si trova a Milano.

Il loro leit motive è il supporto organizzativo di conoscenza, promozione e sviluppo della moda tramite eventi in tutto il mondo.

Conclusioni