Oltre 380.000 domande per l’indennità Covid-19 e il sito dell’Inps continua a crashare

Aggiornamenti Alle ore 23.04 il numero di richieste ha superato le 380.480. Il sito dell:inps contonia a crashare e sembra essere più reattivo allo scattare dell’ora. Le domende continueranno per tutta la notte?

Aggiornamenti Alle ore 19.09 le domande di indennità Covid-19 da 600€ dell’INPS erano arrivate esattamente a 348.830. Chi sta provando da questa mattina alle 2.00 chi riesce a compilare le domanda di accesso senza problemi e chi non è ancora riuscito a richiedere il PIN di accesso al nuovo portale INPS.

Il portale dell’INPS ornisce un supporto informatico per le richieste di prestazioni a sostegno del Reddito.

Si tratta di uno strumento utile e di “facile impiego” per supportare interventi di assistenza economica diretta sia ai singoli che ai nuclei familiari pergarantire le risorse economiche necessarie al soddisfacimento dei bisogni fondamentali delle persone che si trovino in temporanea situazione di emergenza; dare un supporto economico alle famiglie.

Il messaggio che capeggia nel momento in cui si accede alla piattaforma è: “Si è verificato un problema imprevisto e temporaneo. Siamo spiacenti dell’inconveniente, provi a ripetere l’acquisizione tra qualche minuto.”

La democrazia digitale viene meno quando, oltre al gap tecnologico dei potenziali beneficiari, si evidenzia una, a dir poco imbarazzante, incapacità tecnica delle piattaforme messe a disposizione per i cittadini.

“Questo non è un Paese per vecchi”, recitava a il film dei Cohen, tuttavia in queste situazioni dove tutta la popolazione è invitata a confrontarsi con “Piattaforme” obsolescenti e malfunzionanti, sembra di essere in futuro distopico di un racconto di Philip K Dick.