Idee di business

Maternity coach

Usate i vostri studi e le vostre esperienze lavorative per aiutare le persone. Se per esempio hai studiato ostetricia o pedagogia o comunque hai competenza sulle gravidanze e nel rapporto madre e figlio potresti offrire consulenze specifiche.

Una donna che rimane incinta è assalita da dubbi, curiosità e preoccupazioni, avere qualcuno di esperto con cui confrontarsi può trasmetterle sicurezza. Scambiare opinioni, consigli ed emozioni aiuta a superare i momenti di crisi e a vivere il momento con la giusta serenità.

Per intraprendere questo genere di consulenze è opportuno spiegare bene cosa si offre e come si andranno a svolgere gli incontri essendo chiari sul listino prezzi. Potreste pensare di dare dei consigli gratuiti per attirare la clientela e aumentare la vostra credibilità e affidabilità. Gli argomenti da trattare sono molteplici: consigli su cosa mangiare e cosa evitare in gravidanza, aiuto psicologico, consigli sull’allattamento, suggerimenti su come arredare la stanza del bambino in arrivo e assistenza da parte di altri professionisti.

Servizi a domicilio

Perché non sfruttare le vostre abilità e trasformarle in un business? Qualsiasi sia la vostra area di competenza potreste provare a offrire il servizio a domicilio. Meccanici, riparatori di bici, parrucchieri, estetiste, giardinieri, insegnanti basta tirare fuori l’ingegno e proporsi!

Per farvi conoscere aprite delle pagine sui social in cui mostrate il vostro lavoro o servizio e chiedete ai clienti di lasciare una recensione. In questi casi il passa parola tra clienti è fondamentale e vi aiuterà a far crescere la vostra attività.

Bar con servizi aggiuntivi

Negli ultimi anni stanno prendendo spazio i bar in cui il servizio offerto non si limita solo alla consumazione di cibo e bevande, ma viene anche offerta un’esperienza. È l’esempio dei “cat cafe” perfetti per gli amanti dei gatti o dei “book bar” in cui è possibile consultare e leggere i libri o i più classici “internet café” dove usufruire del collegamento WiFi.

Un’altra novità è quella dei “café couture” in cui è possibile noleggiare una macchina da cucire per aggiustare l’orlo o dedicarsi a un ricamo.

Un surplus potrebbe essere quello di offrire all’interno dei locali workshop ed eventi di nicchia per coinvolgere gli appassionati del settore e attirare nuovi clienti. Coinvolgete esperti per conferenze e influencer, con grande seguito, sensibili ai temi affini ai servizi che offrite all’interno del vostro locale.