I giovani si indirizzano verso la green economy

I giovani e la green economy

I giovani si sono indirizzati nel campo lavorativo verso l’agricoltura sfruttando la green economy.

Che cos’è la green economy? 

La green economy è conosciuta come “economia ecologica“. Si tratta di un modello di economia che si occupa dell’impatto ambientale oltre che dei benefici del profitto di una produzione.

L’obiettivo è quello di calcolare gli eventuali danni ambientali prodotti dall’intero ciclo di trasformazione delle materie prime: partendo dall’estrazione, trasporto e trasformazione in energia e prodotti finiti arrivando fino ai possibili danni ambientali che l’eliminazione e lo smaltimento dei rifiuti potrebbe provocare.

Le aziende italiane si stanno trasformando in green economy?

Assolutamente si! E’ quello che dimostra il Rapporto GreenItaly 2017.

Infatti 355 mila imprese italiane dell’industria e dei servizi hanno investito nel periodo 2011-2016 proprio in prodotti e tecnologie green.

Il desiderio di investire nella green economy è anche un modo per superare l’attuale crisi che ha investito l’Italia ed il mondo del lavoro.

Come sarà il futuro lavorativo?

Il futuro lavorativo ed economico dell’Italia sarà solo green: lo si evince anche dai dati sui green jobs le cui assunzioni, nel 2017, sono all’incirca 320mila posizioni.

In Italia, la green economy, ha influito molto sull’agricoltura: infatti è il primo Paese con aziende agricole gestite da giovani under 35. Se ne contano, secondo Coldiretti, oltre 55mila.

Secondo, Maria Letizia Gardoni (delegata nazionale di Coldiretti Giovane Impresa), è il settore che ha saputo affrontare nuovi percorsi per dare una novità al mondo agricolo.

Dall’essere un lavoro sottovalutato, oggi, è una delle prime scelte fatte dai giovani per intraprendere un percorso lavorativo.

L’economia agricola

L’economia agricola ha offerto un’opportunità di realizzazione e di crescita per i tanti giovani che non avevano idea di cosa realizzare nella vita lavorativa.

Partendo da una cultura contadina, dal saper fare e con l’aiuto di processi innovativi, si sono rimboccati le maniche ed hanno messo su aziende solide in questo settore.

Le nuove tecnologie hanno reso il settore moderno con un’agricoltura che lascia anche spazio alla creatività.

L’effetto dell’agricoltura sostenibile

L’agricoltura sostenibile aiuta le risorse naturali e i processi biologici a favorire un uso più efficiente dell’acqua, a migliorare la fertilità del suolo, ridurre l’uso della chimica per la gestione di parassiti e infestanti, ad aumentare la biodiversità delle colture e del patrimonio zootecnico e a promuovere l’occupazione.

Conclusioni

Avviare un’azienda nel campo agricolo, oggi come oggi, è un’ottima opportunitò di lavoro oltre che una grande fonte di guadagno.

Quindi i giovani attratti anche dal business redditizio si sono affacciati con grande entusiasmo e nuove prospettive.