Estate romana 2021: la capitale che investe con nuove attività culturali

Estate romana 2021
Estate romana 2021

L’estate si avvicina e con essa anche numerose e nuove attività da poter fare grazie alle possibilità che offre la bella stagione. Nonostante il covid, che sta perdendo la sua forza grazie alla massiccia somministrazione del vaccino, Roma ha organizzato un’estate ricca di eventi, rigorosamente all’aperto, dati anche dalla misura dell’offerta disponibile: oltre al ricco programma delle istituzioni culturali cittadine, sono 65 i progetti per il 2021 del bando dell’Estate Romana, con attività che coinvolgono tutti i Municipi, per uno stanziamento di € 1.750.000, a cui si aggiungono i nuovi avvisi pubblici. 

I bandi disponibili per Estate romana 2021 

Roma Capitale ha appena lanciato il bando per la concessione gratuita di spazi all’aperto per attività culturali da svolgere, appunto, nell’ambito dell’Estate Romana 2021. L’obiettivo è duplice: sostenere gli operatori culturali nella riapertura e ampliare l’offerta culturale. 

Gli operatori potranno partecipare al bando fino al 28 giugno e le attività si potranno realizzare tra il 30 luglio e il 3 ottobre. Lo scopo è quello di promuove una call rivolta alle realtà culturali cittadine, diretta a mettere a disposizione gli Spazi di pertinenza degli Enti capitolini come Azienda Speciale Palaexpo, Casa del Cinema, Casa del Jazz, Istituzione Sistema Biblioteche Centri di Cultura, Sovrintendenza Capitolina, Teatro dell’Opera di Roma, Associazione Teatro di Roma – Teatro di Tor Bella Monaca, per offrire gratuitamente e per periodi temporanei, luoghi dove poter svolgere prove, laboratori, incontri seminariali, con esclusione di pubblico spettacolo. 

Un’opportunità, questa, che mira non solo ad animare la stagione culturale estiva ma anche a favorire la ripartenza dopo la quasi due anni di pandemia. 

La Campagna offerta tra arte e cinema 

Tra le novità dell’Estate Romana 2021, anche un nuovo modo di intendere la campagna per la manifestazione, che sarà mirata a diffondere la cultura in città. Come immagine guida è stata scelta l’opera di Umberto Prencipe, Nuvole di giugno, datata 1925, nella collezione della Galleria d’Arte Moderna. Il cielo rappresentato dall’artista, qui, si fa messaggio di speranza e invito a guardare avanti con fiducia, ed è lo stesso cielo con il quale si inaugura il cinema sotto le stelle, con grande attenzione e recupero del cinema all’aperto, in numerose arene cinematografiche della città. 

Estate romana 2021 anche tra lettura, musica e teatro

I giardini delle Biblioteche di Roma Capitale sono pronti ad accogliere tutti i lettori nelle sale studio all’aperto completamente rinnovate. E la sera negli stessi spazi un ricco cartellone di eventi culturali: presentazioni di libri, reading, musica, laboratori e circoli di lettura. Tra le attese conferme, c’è anche la call per partecipare alla Festa della Musica di Roma 2021, che si terrà il 21 giugno, e il grande appuntamento con il teatro di Roma, Argentina, e l’esterno del Teatro India, con l’iniziativa “India en plein air”.

Le dichiarazioni

A denotare il fatto sono anche le testimonianze del sindaco di Roma, Virginia Raggi che afferma “Questo ricchissimo programma della nuova Estate Romana è un segnale di ripresa e ripartenza importante per la città. La cultura è diffusa con appuntamenti in tutti i municipi. Penso alla bellissima stagione che abbiamo presentato questa settimana del Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, alla stagione estiva del Teatro dell’Opera al Circo Massimo come alle nuove sale di lettura all’aperto delle Biblioteche. Roma riparte da qui: dalla musica, dal cinema, dagli spettacoli dal vivo. Centinaia di incontri su tutto il territorio grazie agli appuntamenti del bando dell’Estate Romana e ai nuovi progetti messi in campo insieme alle eccellenze delle nostre istituzioni culturali”,  e dell’assessora alla Crescita culturale Lorenza Fruci: “Ancora di più Estate Romana. Quattro mesi di grande impegno per tornare a mettere in condizioni operatori pubblici e privati di offrire uno straordinario programma che animerà tutta la città nel segno di questa grande ripartenza. Ci siamo messi al fianco e in ascolto per individuare misure che permettessero di rimettere in moto la produzione culturale”.

Le attività, però, non si fermano solo qui, ma coinvolgono anche gli ambiti dell’arte e molte le iniziative promosse da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali: a cominciare dalle numerose mostre nei musei civici tra le quali I Marmi Torlonia, fino a proseguire con  l’iniziativa delle prime domeniche del mese a entrata gratuita, per residenti e non, nei musei civici nei quali si possono ammirare i capolavori delle collezioni permanenti,  le numerose mostre temporanee in corso,  e alcuni siti archeologici della Capitale.                                                                                                       

Insomma, un’estate ricca e interessante che deve dare il merito a Roma Culture, la quale ha ideato e redatto questo programma con spirito di iniziativa e rinascita dopo un periodo di grandi sacrifici.