Esperienze e testimonianze di “Woofing”

Tre esperienze e testimonianze di “Woofing”

Chi è andato a fare “Woofing” è rimasto molto soddisfatto perché l’esperienza che ha vissuto è stata veramente soddisfacente e fantastica.

Alcuni di loro hanno anche lasciato le loro testimonianze spiegando le sensazioni ed invogliando ad affrontare questa avventura che metterà alla prova ma darà modo di conoscere tanto.

Insomma è un’occasione da provare!

Ecco ciò che alcuni di loro hanno affermato:

  • I consigli di Luca: Luca consiglia “Se siete in dubbio fra restare o partire, partite. Se ve ne pentirete farete sempre in tempo a pentirvene guardandovi indietro, ma non partendo potreste rimanere col rimorso di essere rimasti a casa, e chissà quante possibilità che nemmeno vi immaginate siano possibili per voi vi sareste preclusi”;
  • La testimonianza di Sabrina: Sabrina racconta che “Un’esperienza di questo tipo cambia la vita non solo perché permette di vivere realmente in un altro paese da un’altra parte del mondo, ma anche perché permette di conoscere nuove persone che sono come noi, e accomunate dallo stesso sogno e pensano ad un mondo diverso. Questa esperienza permette infine di vivere bene e di vivere con le proprie forze mettendo insieme il lavoro di tante persone non solo per fare qualcosa di concreto ma anche per mantenersi senza chiedere niente a nessuno. Moltissime di queste fattorie producono in autonomia la maggior parte del cibo che consumano. La cosa ancora più bella, inoltre, è che si fanno tanti amici, si conoscono persone nuove, persone che vengono dal nostro stesso paese o che si trovano in uno dei paesi che ci piacerebbe tanto visitare”;
  • Mattia e le sue difficoltà in Australia: ciò che spiega Mattia è “Il consiglio che darei è quello di informarsi online il più possibile prima di contattare una fattoria per proporsi come volontario per vedere di quale reputazione essa goda e di avere sempre pronto un piano B in caso le cose non vadano come si spera. Il rovescio della medaglia, infatti, è trovare realtà più difficili del previsto: condizioni più pesanti di quanto ci si potesse aspettare. Proprio come è successo a me che partito per l’Australia, alla volta di una fattoria, ho dovuto constatare a mie spese che: “La realtà dell’Australia rurale può presentare notevoli difficoltà di ambientamento, in quanto, le fattorie in Australia non sono come gli agriturismi in Toscana per facoltosi clienti britannici”.

Conclusioni

Oggi, il lavoro green, è molto considerato e con l’avvio di nuove opportunità, si ha la possibilità di fare esperienze che neanche si sarebbe mai immaginate.

Infatti, il “Woofing” è un’ottima opportunità per conoscere un posto nuovo, farsi le vacanze gratis e lavorare guadagnando qualche soldino.

Ma, sarebbe sempre meglio informarsi prima, sapere dove si andrà a vivere sia come Stato, come Paese, come tipo di lavoro e che tipo di gente gestisce le fattorie perché si possono sempre trovare brutte situazioni: difficoltà di ambientamento ma anche di convivenza.

Ma, se si trova la fattoria giusta e datori di lavoro idonei, tutto andrà bene e sarà un’esperienza magnifica…assolutamente da vivere!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui