Donne e lavoro in Italia

La condizione delle donne nel mercato del lavoro

La condizione nel mercato del lavoro italiano per le donne è veramente particolare!

E’ un labirinto indistricabile da cui non è facile uscire perchè, tutt’oggi, è ancora un dato fattibile che è molto difficoltosa la loro presenza nel campo lavorativo.

Ci sono ancora differenze fra uomo e donna: cosa non più accettabile nel 2020.

Infatti, ancora oggi, le donne a pari meriti con gli uomini, si vedono discriminati rispetto a loro per il semplice fatto di essere nate donne.

E’ proprio così! Purtroppo, nel 2020 non possono ancora vivere le stesse condizioni dei profili maschili nel mondo professionale.

Non va assolutamente bene questa fattibilità ancora presente nella nostra nazione!

Sembra che siamo rimasti indietro di secoli!

All’apparenza va tutto bene ma andando a fondo nella questione ci si rende conto che non è assolutamente la condizione reale.

Le discriminazioni al femminile nel campo lavorativo

Quali sono le discriminazioni che continuano a tediare le donne nel mondo lavorativo?

Sicuramente, in primo luogo, il salario fino a passare ad altre categorie discriminanti quali: il non accesso alle posizioni alte, quelle al vertice, di cui anche le donne hanno il diritto ad ambire…ed ancora le specializzazioni particolari in campi scientifici e tecnologici (per esempio le discipline STEM).

Purtroppo le donne nel mercato del lavoro sono state da sempre bistrattate ed, oggi, che ci consideriamo all’avanguardia, lo sono ancora di più…per tanti motivi!

Infatti, secondo il sociologo Pierre Bourdieu, le donne, sono da sempre oggetto del “dominio maschile” e come negli anni passati, devono ancora combattere per avere un proprio “dominio” e per consolidare la loro presenza nel mercato lavorativo.

Ma perchè il “dominio maschile” non decade ancora?

Perchè? Bella domanda!

Perchè l’uomo è ancora considerato il “capo” in qualsiasi settore ma in quello lavorativo ancora di più perchè si crede di essere al comando e può tenere la donna ed il suo lavoro “in pugno”.

Ma oggi, nel 2020, non è più ammissibile! La donna è al suo pari!

Qual è la condizione femminile oggi?

Infatti…qual è la condizione femminile oggi nel mercato professionale?

I dati parlano chiaro: la donna, nel XX secolo, nell’ambito lavorativo è ancora poco considerata!

Perchè? Come già detto i motivi sono vari ma anche preoccupanti se si parla del secolo attuale…

Conclusioni

Affinchè la donna sia più considerata nel mondo del lavoro devono cambiare anche gli atteggianti dello stato nei loro confronti: dare più possibilità e più certezze affinchè nessun “dominio maschile” possa farsi valere.