Daniela Vecchio, moglie mamma e Soft Marketer

soft market

Si chiama Daniela Vecchio ed è una mamma, moglie. Di cosa stiamo parlando? Soft Marketing.

1. Chi è Daniela Vecchio in una battuta?

Toglietemi tutto, ma non la facoltà di parlare! Sono una gran chiacchierona, chiedetelo a mio marito! Mi piace dire la mia, non riesco a stare zitta se c’è qualcosa che non mi va giù, se ho da ridire con qualcuno devo sempre chiarire.

Un difetto? Si, forse, in alcuni casi… per me rimarrà sempre un pregio, nel bene e nel male.

2. Famiglia e soft marketing, il segreto per conciliare questi tre mondi.

In realtà non c’è un vero segreto. Bastano tanta voglia di fare, di essere utile per gli altri, di aiutare le persone (non solo con il soft marketing) e di realizzare i propri sogni e, ultimo ma non ultimo, avere un buon senso organizzativo.

C’è stato un tempo in cui gongolavo, mi sono accorta che in realtà sbagliavo e non combinavo niente di costruttivo.

Ho quindi acquisito esperienza dai miei sbagli ed ho imparato ad organizzare benissimo il mio tempo incastrando perfettamente gli impegni lavorativi, con quelli familiari e di casa. Questo è uno dei principali step che insegno al mio team.

Attenzione però, ci tengo a sottolineare un punto importante: se volete che il soft market sia realmente un lavoro, dovrete a volte togliere del tempo ai figli o alla casa. A me è capitato, anzi, mi capita tutt’ora, ma non me ne pento, il cammino che sto percorrendo mi porterà alla vita che voglio. So che ciò che sto facendo è anche per i miei figli e per il loro futuro e comunque sono sempre disponibile per loro in qualsiasi momento.

Sono una persona molto attiva, mi piace fare tante cose e stare con le persone. Canto, ballo, recito, disegno, in passato ho creato gioielli, facevo aerografie, ora mi sono creata il mio business, ho un canale YouTube e partecipo ad eventi. Mi definisco un’artista a 360 gradi! Ma giuro, sono timida!!

Uno dei miei motti è “la vita è troppo breve per vivere lo stesso giorno due volte” e in questo credo tantissimo.

È importante vivere al meglio la propria vita, non avere rimpianti e cercare di ascoltare il proprio cuore e non sempre solo la testa.

Ricordatevi che avere figli non vuol dire smettere di vivere, anzi! Sentirvi realizzati mostrerà a loro come affrontare la vita.

Quanto è bello fare le cose con loro, farli felici perché li portate a quel parco divertimenti tanto sognato o perché gli regalate quel gioco desiderato? Quanto è bello vedere il loro sguardo di ammirazione verso di voi?

3. Cos’è il soft marketing?

Il Soft Marketing è l’evoluzione del Network Marketing. Un approccio più dolce verso il pubblico ed un’attenzione particolare verso le esigenze delle persone.

Noi mettiamo “l’uomo al centro”. Prima la sua salute, il suo interesse, la sua fiducia. Poi tutto il resto.

Cosa conta di più nella vita? La salute. Se non si ha la salute, non si può aspirare a tutto il resto. Ecco perché “l’uomo al centro”.

4. Soft Marketing: perché scegliere Builderrall

Builderall è una piattaforma digitale che permette a qualsiasi persona di poter creare e gestire il proprio business online. Sia imprenditori, che negozianti, che una mamma appassionata di cucina.

Quello che lo contraddistingue da tutto il resto che di similare c’è sul mercato, sono i molteplici strumenti che si trovano al suo interno (come chatbot, video animati, magazine, e tantissimo altro). Non è solo un ottimo creatore di funnel o siti, bensì un vero e proprio “braccio destro” per la tua attività.

Non voglio dirvi altro, è riduttivo scriverlo così, non riuscirei a dargli il giusto valore. Vi invito a partecipare al webinar di ogni mercoledì alle 21:30, dove viene illustrato e spiegato in che modo è così innovativo, e a provarlo gratuitamente per 7 giorni, vedendo con i vostri occhi di che cosa sto parlando.

5. Qual è la tua cassetta degli attrezzi

La chiamerei più una “borsetta”

Ho dentro mille cose, come quella di Mary Poppins, ma il lampadario ancora non sono riuscita a farcelo stare! A parte gli scherzi, per il mio lavoro gli attrezzi non sono molti:

– La prima cosa è tanta pazienza.

Ci sono persone che iniziano questa attività e pretendono risultati immediati, spesso senza investire né tempo e né denaro. Questa è la cosa più sbagliata che si possa pensare e fare. Anche se non è un impiego “tradizionale” (non si esce da casa e non si ha un datore), è sempre e comunque un lavoro e quindi, come dicevo prima, servono impegno e costanza, investire una cifra irrisoria (a confronto di quello che ci vorrebbe per aprire ad esempio un negozio in città) e mettere in pratica ciò che viene insegnato ai corsi e agli eventi di formazione, pratica e di crescita personale.

Poi bisogna parlare con tante persone, socializzare, creare dei rapporti umani, anche questa è una cosa che molti non vogliono fare, ma come si fa ad avere la fiducia di una persona se nemmeno ci si parla? La fiducia è una delle cose più importanti, chi ti segue, chi ascolta ciò che gli consigli, chi acquista un tuo prodotto si fida di te.

– Soft marketing: la seconda è l’organizzazione.

Di solito tendo a concentrarmi sul vero e proprio lavoro alla mattina, quando i bambini sono a scuola. Quindi faccio telefonate, prendo appuntamenti e, con chi non mi posso incontrare di persona, faccio zoomcall.

Nel pomeriggio, tra compiti e giochi con i figli, mi dedico ai social e a tutto quello che posso fare con lo smartphone, così da potermi interrompere e distrarre con più facilità.

– La terza direi la personalità.

Per avere successo bisogna lavorare molto su questo aspetto, sulla propria autostima e sul come porsi con le persone. Io sto facendo questo percorso tutt’ora.

Sono elementi importantissimi! Andreste mai ad un evento con una persona priva di entusiasmo, che vi dice “c’è un evento, se vuoi venire, magari ti piace”? Io no. Al contrario, verrei travolta da una persona energica, che esclamerebbe con felicità “vado ad un evento fighissimo dove conoscerò tante persone e imparerò come lavorare online, divertendomi! Vuoi venire?”

Le persone non bisogna annoiarle o “convincerle”, ma bisogna travolgerle, passargli la nostra passione per ciò che facciamo e creare in loro vero interesse.

– L’ultima è la strategia.

È importante imparare come muoversi e come comportarsi, per far sì che il lavoro dia risultati reali e diventi redditizio e soddisfacente. Per questo è ancor più importante partecipare agli eventi formativi, dove docenti ed esperti del settore (anche loro partiti dal nulla come noi) ti insegnano le basi per il tuo business.

Poi ci sono gli strumenti, come Builderall, che ti vengono in aiuto, ma la stragrande maggioranza del lavoro la fa la tua preparazione.

È importante avere una strategia duplicabile. Si perché tu non sei nessuno senza la tua squadra, non avrai successo se non aiuti il tuo team a crescere e ad avere successo.

Quindi entra-acquisisci-impara-insegna.

6. Quali gli ingredienti per chi vuole lanciarsi nel mondo del business online

Anche gli ingredienti non sono molti:

– Motivazione.

La domanda che ti verrà posta più spesso sarà “qual è il tuo perché?”, cioè significa perché lo fai, per quale motivo hai iniziato questa avventura del business online, cosa ti spinge a voler vivere tutto questo. Il tuo perché deve essere fortissimo, altrimenti non riuscirai ad avere la forza per affrontare le cadute, le delusioni, gli insuccessi e gli errori.

Più sarà forte il tuo perché e più terrai duro, andrai avanti e raggiungerai il successo.

– Voglia di fare e di realizzare i propri sogni.

Se si desidera arrivare da qualche parte, bisogna camminare e non fermarsi di fronte alle difficoltà. Tutto si supera, soprattutto se hai un team che ti aiuta, ti sostiene e ti appoggia.

– Sete di successo e determinazione.

Il voler cambiare la propria vita è una motivazione scatenante.

Non ti piaci? Cambia! Sei infelice? Fai qualcosa! Sei stufo di tutto? Muoviti!

Molti preferiscono rimanere nella loro “zona di confort”, dove non fanno nulla, non sperimentano niente, evitano il pericolo, le esperienze e qualsiasi altra cosa che possa dare una scossa positiva alla loro vita. Perché? Perché stanno bene nella loro sicurezza, perché hanno paura. Paura di che cosa possa succedere, paura del cambiamento. Ma il cambiamento può solo essere positivo! Noi dobbiamo essere il cambiamento!

Ci sono persone che cambiano perché arrivano al limite, perché sono costrette dalle circostanze ma poi si accorgono che il cambiamento era ciò che ci voleva, che loro volevano!

La paura è solo un sentimento. Un sentimento utile, che ci serve per godere ancora di più del risultato del cambiamento.

Io stessa odiavo il mio corpo e sono rimasta così infelice per anni e anni. Poi c’è stato un fattore scatenante, ho preso in mano la situazione e ho perso 10 chili!

Andate a curiosare, sono un’altra e sono felice.

Ora punto a cambiare la mia vita in senso lavorativo e monetario. E ce la farò.

– Pazienza.

Anche questo punto l’ho affrontato prima. La pazienza vi ripagherà di ogni sacrificio, di ogni investimento, di ogni cosa.

È stato veramente un vero piacere poter parlare con voi e potermi raccontare. Spero di essere utile a molte persone e sono sicura di aver dato delle informazioni interessanti.

Se volete saperne di più, sono a disposizione per qualsiasi domanda o curiosità. Vi aspetto nella mia casa online

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui