Come deve fare un Game Designer per trovare un lavoro?

Come deve trovare un lavoro un Game Design

Certamente trovare lavoro come Game Designer, potrebbe essere faticoso ed alcune volte anche deprimente: bisognerà avere tanta tanta pazienza ma, se non si molla, si otterrà ciò che si vuole!

Ci si può rivolgere personalmente alle aziende in cui si sa che cercano la nostra figura altrimenti fare una ricerca su portali internazionali di grande validità.

Quali sono i portali più indicati?

I portali sono:

  • LinkedIn;
  • Indeed.

Cercare su questi portali sempre, per tutte le professioni, in quanto sono molto forniti di richieste.

Nel caso ci siano richieste di competenze particolari non demordere: inviare lo stesso il proprio curriculum perché non si sa mai!

Nel frattempo continuare con le ricerche anche in altri portali senza mai lasciare questi due perché sono quelli più significativi per la ricerca del lavoro.

Nel caso si avrà un “no” ma sicuramente ci si sarà proposti alla grande.

Ricordarsi sempre che “per quel lavoro” ci saranno sempre mille richieste: quindi non si sarà mai l’unico ma non demorde e non rassegnarsi mai! Tenere presente sempre che: “La pazienza è la virtù dei forti mentre la rassegnazione è la culla dell’oblio!

Dove rivolgersi fisicamente?

Si può provare a rivolgersi sia a piccoli studi che grandi aziende sia nella propria zona che fuori.

Non si sa mai chi potrebbe essere interessato alla figura che si sta proponendo: si deve solo osare e buttarsi! Il più istintivo sarà colui che avrà la meglio!

In ogni caso si farà praticantato: in questo periodo potrà succedere di tutto!

Intanto si metteranno in atto le competenze acquisite e se ci si troverà bene si continuerà altrimenti si cambia.

E, comunque, si faranno sempre nuove amicizie che potrebbero essere delle “porte aperte sul mondo”.

Come distinguersi?

Se si vede che c’è una posizione lavorativa interessante prenderla subito al volo. Ovvio che si deve sperare che il selezionatore scelga proprio “il curriculum giusto”.

Cosa fare affinché ciò accada?

Scrivere un ottimo curriculum dettagliato ma non in modo eccessivo per non stancare chi lo andrà a leggere con allegata una lettera di presentazione ben scritta.

Il resto dei dettagli da riservare al momento del colloquio: tutto nei minimi particolari dev’essere svelato nel momento in cui il selezionatore chiede di spiegare e continuare con i dettagli.

In questo momento espandere tutto al meglio per fare in modo che vengano presi in esame ogni considerazione.

Volendo si può anche allegare un video che descrivi meglio la propria persona.

Come fare?

Inviare la lettera di presentazione ed il curriculum con eventuale video (o presentarli di persona) assicurandosi di aver scritto correttamente il nome della persona con cui si ha già avuto modo di parlare e che deve selezionare.

Si potrebbe anche creare degli oggetti che rappresentano il candidato e racchiuderli in una scatola chiamata “swag bag“: questo è un altro modo che potrebbe essere di grande aiuto per farsi conoscere.

Tutto questo potrà aiutare a “farsi conoscere meglio” anziché presentarsi “a mani vuote”: da ogni oggetto si potrà “conoscere” la personalità del candidato.

Dato che non si sa mai chi sarà il selezionatore, e quali sono le sue idee in merito ai candidati, è sempre meglio essere creativi a 360°, affinché si possa dare una bella impressione.

Dove lavora il game designer?

Il Game Designer può lavorare in piccole e grandi aziende ma anche come freelance che si occupa di progettazione di software e videogiochi per PC, smarthphone e consolle ma anche per aziende che si occupano di giochi tradizionali.

Quanto può guadagnare un game designer?

Dipende da dove lavora ma, di solito, può guadagnare tra i 30 ed i 45 mila euro l’anno.