Come si diventa “Store Manager”?

La figura dello “Store Manager”

Lo “Store Manager” è una delle figure professionali più richieste al momento, in quanto, si occupa dell’organizzazione del negozio a 360 gradi.

Qual è il modo per diventare “Store Manager”?

Uno “Store Manager“, diventa tale, dopo anni di esperienza nel settore facendo anche tanta gavetta.

Se il lavoro di addetto alle vendite viene svolto con passione e dedizione, a lungo andare, porterà ad acquisire le competenze necessarie per assumere anche responsabilità a livello direttivo.

Per aiutare a velocizzare il tutto, esistono anche dei corsi di formazione specifici indirizzati a poter occuparsi della gestione di un negozio.

Uno “Store Manager” potrebbe anche ambire ad un ruolo manageriale: in questo caso, dovrebbe frequentare dei Master Universitari con indirizzo “Store Manager” o ad indirizzo “Marketing Sales Management” e “Retail Management“.

Quali sono le sue mansioni?

Lo “Store Manager”, può gestire i punti vendita in modo autonomo, rifacendosi comunque, all’immagine e alla policy che desidera l’azienda madre.

Lui può decidere e mettere in pratica le sue idee e la sua abilità ma deve attenersi solo a ciò che vuole l’azienda.

Ha il compito di controllare l’organizzazione dei negozi affidatigli: ordine, pulizia dei negozi ed esposizione dei prodotti.

Tutto dev’essere in sintonia con ciò di cui si occupa il Visual Merchandiser ed il vetrinista.

Quali sono gli obiettivi professionali?

Uno degli obiettivi principali dello Store Manager è la fidelizzazione del cliente.

Ma, deve anche essere in grado, di capire le esigenze del cliente e bilanciarle affinché possa avere delle vendite maggiori ed un massimo profitto: dopotutto sono gli obiettivi principali di tutte le aziende.

Quali sono le prospettive di crescita professionale ?

Di solito, è una figura che ha una crescita professionale, all’interno della propria realtà lavorativa: inizia dalla posizione di “Sales Assistant” per arrivare a diventare “Store Manager“.

L’ultima tappa da raggiungere è quella di Capo Area o Area Manager (la figura relativa all’ambit6o della direzione generale).

Questa figura ha il compito di organizzare e coordinare i responsabili di negozio dei punti di vendita che si trovano nelle zone di sua competenza.

Quanto guadagna uno “Store Manager”?

Uno “Store Manager” può guadagnare fino a 33 mila euro all’anno in base all’esperienza maturata nel tempo.

Inoltre, si aggiungono anche i bonus ed i premi di produzione, per aver raggiunto gli obiettivi aziendali.

Conclusioni

La presenza dello “Store Manager”, all’interno dei punti vendita, è molto importante perché la sua figura deve tenere tutto sotto controllo: dall’organizzazione alla pulizia dell’attività.

Quindi dev’essere una presenza costante e “presente” sempre per avere la possibilità di avere tutto sott’occhio.