Com’è cambiato il mondo del lavoro negli ultimi 20 anni?

Il lavoro negli ultimi 20 anni è cambiato

La Randstad (multinazionale olandese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione e somministrazione di lavoro) presente in Italia dal 1999, afferma che il mondo lavorativo è cambiato in questi ultimi vent’anni.
Infatti, il lavoro, ha subito molti cambiamenti: ha superato crisi e sfide fino ad arrivare ad una trasformazione tecnologica ed adattandosi anche alle nuove normative del settore lavorativo.
L’amministratore delegato di Ranstad Italia, Marco Ceresa, spiega com’è cambiato il lavoro dal 1999 fino ad oggi e come cambierà in futuro.
Ceresa, afferma che il loro lavoro inizialmente, era mettere insieme la domanda e l’offerta lavorativa ma oggi deve badare a tanto altro: crisi economica, innovazione digitale e nuove norme lavorative che aumentano a vista d’occhio.
Ed è proprio quello che è successo: un andirivieni di cambiamenti che ha messo in crisi il mercato del lavoro a tutt’oggi! Quindi anche le agenzie interinali si sono trovate ad affrontare questa crisi che ha spaventato tutti e capovolto ciò in cui si credeva e che si era creato.
Le aziende sono anche diventate più esigenti e cercavano sempre più personale specializzato anche per affrontare lavori sempre più particolari.
E per fortuna, anche i lavoratori sono cambiati perchè si sono specializzati proprio per essere assunti da quelle aziende che richiedono dipendenti sempre più competenti.
Qual è il compito della Randstad?

La Randstad non deve avere solo il compito di trovare personale ma lo deve trovare prima che le aziende lo facciano.

Proprio per anticipare i tempi e trovare personale adatto ad ogni tipo di azienda, la Randstad, ora si sta anche occupando di orientamento e formazione: un binomio che ha dato molte più possibilità a tutti.

Tra l’altro, oggi, non c’è più solo curiosità a riguardo del mondo del lavoro, anzi c’è molto più interesse sia alla ricerca del lavoro che all’assunzione: sono fasi di grande apprezzamento dovuto alla grande mancanza attuale.

Come sono cambiate le offerte di lavoro e i settori lavorativi?

In realtà, praticamente, non sono cambiate di molto! Già dal 1999, le imprese chiedevano sempre più operai specializzati ma, oggi, quelle specializzazioni devono essere anche certificate perchè le aziende assumono più tecnici rispetto ad un “semplice” operaio specializzato.

Ed è proprio qui la bravura dei centri interinali a cercare la persona giusta: quella che potrà dare il “di più” all’impresa.

Quindi sarebbe assolutamente il caso che gli operai imparassero come stare su macchine computerizzate ma anche altre attrezzature che ormai sono presenti in molte se non in tutte le imprese affinchè poter dare quell’ “in più” che viene richiesto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui