News

Andrea Petroni, ci racconta il nuovo libro “Professione Travel Blogger”

Come raggiungere uno tra i migliori travel blogger italiani, sempre in giro per il mondo a scoprire per noi luoghi magnifici e modi (economici) di raggiungerli e viverli?
Avevo un paio di opzioni, ma il teletrasporto oggi non mi funzionava ed il mio jet privato sta facendo il cambio dell’olio, quindi mi sono armata di un potente mezzo, il telefono, e sono arrivata nella magnifica Roma, dove oggi si trova in viaggio il nostro Andrea Petroni prima dell’imminente partenza alla volta di Milano.

“Professione Travel Blogger”, di Andrea Petroni, Dario Flaccovio Editore

La sua storia ha inizio quasi dieci anni fa: nel 2009 (un  pioniere del blogging!) (dal 2009 ad oggi sono passati già dieci anni? Ma questa cosa è legale? Mi informerò e vi farò sapere…) apre il suo blog, www.vologratis.org nel quale, tra foto, video, articoli e guide ci spiega come fare a viaggiare di più spendendo il meno possibile ma non rinunciando ai comfort.
Il suo è davvero un blog che definirei “attivo”: non di quelli “yuhu! Ciao ciao! Guarda dove sono!”, ma di quelli  “Hey, io sono qua, ma per esserci ho fatto questo, quello e quell’altro: attivati e vieni!”.
Sì, perché nel suo blog Andrea ci da davvero consigli pratici ed utili, ci informa su eventuali codici sconto o promozioni riguardo a treni, aerei, alberghi e tutto ciò di cui viene a conoscenza senza le gelosie tipiche di chi non rivela i “trucchi” del mestiere di viaggiatore.
CONDIVIDE, ma lo fa davvero, ed in modo generoso, come se tutti i suoi seguaci facessero parte di una grande comitiva di amici che organizza quel fantastico viaggio di cui parla da anni, centrando appieno quello che è lo spirito “sociale” dei social attraverso i quali lui pubblica, scrive, lavora ma, soprattutto, si esprime in modo comprensibile ed immediato ai suoi follower, con la sua “comitiva”.
Ed è proprio con questa sua (immensa) comitiva, ed in particolare con chi a lui si ispira nel mondo del blogging, che il nostro Travel Blogger di fiducia ancora una volta condivide la sua ultima impresa, un libro, Professione Travel Blogger” , edito da Dario Flacco Editore e disponibile in tutte le più famose librerie e online.

Professione Travel Blogger  è un libro rivolto principalmente agli appassionati di viaggi,a chi crede ancora nei sogni, e a chi vuole dare una svolta alla propria vita cercando di trasformare la propria passione in un lavoro.”
Sono le parole che hai usato per presentare sul tuo blog questo libro, che io ho trovato scorrevolissimo ed illuminante.
Io ti immagino incastrato nel sedile di una compagnia di volo low cost che tenti di scrivere, o su una magnifica spiaggia che con una mano ticchetti sul pc e con l’altra sorseggi da una noce di cocco un qualche delizioso intruglio tropicale. E’ nato così questo libro?

ANDREA: Ho iniziato a scriverlo sulla nave che mi portava da Civitavecchia ad Olbia.
In nave il tempo non passa mai, figuriamoci sette ore da passare a terra con mia moglie Valentina (artefice del blog al 50%) perché viaggiavamo insieme al mio basset hound…!
Così ho tirato fuori le carte e gli appunti ed ho iniziato a scriverlo, continuando poi sulle spiagge della Sardegna. In effetti all’inizio è stato proprio come mi hai immaginato tu!
Poi sono rientrato e non sono riuscito a fermarmi dallo scrivere e dal lavorare, concentrando però il lavoro nella quiete di casa poiché durante i viaggi Valentina ed io ci preoccupiamo di raccontare i luoghi e le esperienze attraverso i video e le immagini.

M.C: Un libro, il tuo, scritto con il linguaggio del blog e dunque fruibilissimo.

ANDREA: La scelta del linguaggio veloce è stata ponderata: non mi piace salire in cattedra perché sono un ragazzo normale. Parlo a tutti: al vicino di casa, all’amico, al ragazzo appena diplomato che vuole partire in viaggio per scoprire il mondo, all’impiegato alla ricerca di uno svago che lo faccia staccare dalla quotidianità.
Mi seguono dalle nonne ai ragazzini, alle persone adulte in cerca di ispirazione ai ragazzi che fantasticano in attesa di partire. Il mio timore era che fosse un libro solo per “addetti ai lavori”! Invece Rudy Bandiera, Veronica Gentili, Riccardo Scandellari, Riccardo Esposito sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno collaborato nella stesura del libro, per dare a chiunque lo legga tutte le risposte, in modo semplice, diretto e sincero, sul mondo del blogging inteso come lavoro.

M.C: Invece l’Andrea Petroni travel blogger come nasce? Quando e come hai capito che questa tua grande passione poteva diventare il tuo lavoro?

ANDREA: Per caso. Era il 2009 ed io mi ero laureato e lavoravo presso un istituto finanziario, mentre moglie studiava ancora. Ci conoscevamo da uno o due anni, e mi piaceva tanto “rapirla” e portarla in giro nel week-end.
Era il periodo in cui iniziavano ad affacciarsi sul mercato i VERI  voli low-cost : costavano un centesimo, pagamento non consentito dalla carta che li rendeva DAVVERO acquistabili a costo zero. Così, informandomi di volta in volta, ho scoperto un link che mi permetteva di vedere ed acquistare prima che i voli fossero pubblicati “ufficialmente” questi voli in superpromozione di una nota compagnia di voli low-cost.
Mi collegavo verso le cinque del mattino a questo link, trovavo i voli in promozione e ne facevo scorta, pagando un centesimo, un euro o al massimo cinque euro. All’acquisto di questi voli abbinavo alberghi le cui stanze avevano prezzi scontati o in promozione,  e al rientro da questi viaggi parenti ed amici ci chiedevano come avessimo fatto! Così noi li rendevamo partecipi attraverso gli  sms, che di volta in volta, però, andavano moltiplicandosi come le richieste di informazioni che ricevevamo. Stanchi di mandare miriadi di sms, abbiamo così deciso di aprire il blog, della cui gestione all’inizio sapevamo poco. Era un modo per informare i nostri amici delle varie offerte, insomma.
In seguito alla crisi della compagnia nella quale lavoravo ed al conseguente licenziamento, però, mi sono dovuto reinventare, decidendo di puntare sulla cosa che più mi piaceva fare e che mi riusciva: il blog, che già all’epoca era molto seguito. Poi col tempo il blog è cresciuto e sono aumentati i followers anche grazie alla cara Mariolina Simone (che ha anche generosamente scritto la prefazione di “Professione travel blogger” e che lavora in radio) che nel 2012 mi ha proposto di tenere uno spazio nella sua trasmissione radiofonica, trasmissione seguita da oltre un milione di persone. Il mo era un intervento di una decina di minuti, ed ancora oggi, da cinque stagioni, vado in onda in onda su radio M2O ogni Martedì alle 18.25 all’interno della trasmissione “Mario & The City”.

M.C: Ma ora che il tuo libro è uscito (e che è già alla terza ristampa visto l’enorme successo ricevuto immediatamente: secondo libro più venduto su Amazon nel primo giorno di vendita!) a cosa ti stai dedicando? Quali sono i progetti futuri che ci attendono?

ANDREA: Sono in stend-by post libro e reduce a due workshop in Sicilia. Fino a metà Giugno sarò in Italia per la presentazione del mio libro: il 31 Maggio sarò al Mondadori Megastore di Milano, il 7 Giugno mi troverete, invece, all’IBS di Roma mentre il 14 Giugno presenterò il libro a Napoli.
Forse a fine giugno Valentina ed io ci concederemo un viaggio in Grecia, ma nulla è ancora deciso.

Mariachiara Sonatore

Laureata col massimo dei voti in lingue e scienze umane, amo l'arte, la musica, la letteratura. Guardo al progresso e all'innovazione facendo tesoro della tradizione.

Leggi altri articoli di Mariachiara Sonatore

30 maggio 2017

FlICKR GALLERY